26 Novembre 2017

Lucia Ianniello: un’Africa viva

Ultima tappa del percorso di ricerca intrapreso dalla trombettista Lucia Ianniello attorno alla figura di Horace Tapscott e all’estetica della Pan Afrika Peoples Arkestra, questo “Live at Acuto Jazz” – uscito per l’inglese SLAM Productions – mescola sonorità cameristiche alla potenza della musica africana riletta dai musicisti d’oltre oceano. Il quintetto che accompagna la Ianniello […]

12 Novembre 2017

“I Suoni del Male”, un albatros non ancora pronto

Ne “I Suoni del Male”, in uscita con la più che produttiva Dodicilune, il pianista Emanuele Sartoris e il contrabbassista Marco Bellafiore rievocano – parafransando uno dei suoi titoli più celebri – Charles Baudelaire, uno dei padri del Decadentismo europeo. Le sonorità del disco però sono più “tardoromantiche” (come forse si sarebbe definito Baudelaire stesso) […]

29 Ottobre 2017

I dialoghi mancati di Raffaele Califano

Come tutti sappiamo il dialogo inteso come forma letteraria è assai antico. Nella finzione della scrittura due personaggi rappresentano tesi e antitesi di uno stesso argomento sul quale discutono fino al raggiungimento di una soluzione (che non sempre è una sintesi). Non è questo il caso di “Horizontal Dialogues” di Raffaele Califano, pubblicato da AlfaMusic […]

15 Ottobre 2017

Che experience questo Nexus!

Un disco dal sapore chicagoano questo “Experience Nexus!” pubblicato dalla Rudi Records lo scorso settembre. Accanto ai fondatori Tiziano Tononi alle percussioni e Daniele Cavallanti al sassofono tenore, il gruppo Nexus si arricchisce in questa occasione di Francesco Chiapperini al sassofono contralto, flauto e clarinetto basso; Gabriele Mitelli alla cornetta e alla tromba pocket; Emanuele […]

17 Settembre 2017

Neuroplastic Groove, il jazz che rientra dalle ferie e si rimette a lavoro

Torino – come abbiamo più volte avuto modo di dire – è una città dalla lunga storia culturale; come molti luoghi di confine, è aperta alle innovazioni e alle sperimentazioni pur mantenendo quell’eleganza demodé che la contraddistingue. Porta Palazzo, in particolare, è il centro di una multiculturalità affascinante ed esotica, a volte pericolosa, che porta […]

1 Agosto 2017

50 sfumature di Cartago: “Chromos” e una visione della vita

Con questo “Chromos”, uscito in marzo per l’etichetta pugliese Auand, il pianista Domenico Cartago torna in sala d’incisione dopo un anno e mezzo dall’esordio con “Skylark”. Se il precedente lavoro si basava sostanzialmente sull’interpretazione di standard questa nuova fatica – portata a termine con il contrabbassista Giorgio Vendola, il batterista Pippo D’Ambrosio e il contributo […]

25 Giugno 2017

Olimpo: Caligiuri e il desiderio di risalire il Pantheon

Una performance in solo è quanto di più impegnativo si possa pretendere da un musicista; ancora di più se si tratta di un fiatista. Il rapporto con il proprio strumento, con lo spazio, con il suono si amplifica esponenzialmente, espone l’autore e lo denuda. Grandi esempi nella Storia della musica recente testimoniano diversi approcci e […]

11 Giugno 2017

Ritmo, ritmo, ritmo: “Alos” di Merlino-Mazzù-Mazza

“Alos”, pubblicato da Rudi Records nel febbraio di quest’anno, getta un ponte musicale sullo stretto di Messina nel proporci un trio composto dalla sassofonista Maria Merlino, dal bassista Domenico Mazza (siciliani) e dal chitarrista Giancarlo Mazzù (calabrese). Alla base della musica contenuta nel disco c’è una forte componente ritmica, spesso preponderante sugli altri parametri. Ne […]

28 Maggio 2017

Narrazioni Jazz: Twice at First Time

Torino ha significato per lungo tempo “FIAT e Juventus” – riassumibili entrambi in “Agnelli” – o “gianduia”, per i ghiottoni. Con i primi fasti trent’anni fa, ma sempre di più negli ultimi dieci, il capoluogo piemontese ha saputo arrogarsi il ruolo di centro culturale favorito del Settentrione. La vicina Milano è indubbiamente viva e attiva […]

14 Maggio 2017

“Migrantes” di Pasquale Innarella: rispecchiare la propria memoria nell’altro

La cronaca degli ultimi anni ci costringe ad affrontare necessariamente un “problema” destinato a crescere; i flussi migratori dall’Africa subsahariana, dal Nordafrica, dal Medio Oriente e – in misura meno televisiva – dalla Cina sono normali conseguenze di un mondo che, sebbene ormai privo di barriere consistenti, si ostina a erigere muri. L’Italia nello specifico […]