16 Maggio 2022

Jago “The Social Artist”

“…programmo il mio futuro.Mi cimento in rapporti impegnativi per trasformare un’idea in realtà tangibilelontana da possibili rimpianti…” A Roma, nelle sale di Palazzo Bonaparte, prosegue fino al 3 luglio 2022 la prima mostra antologica, esponendo tutte le opere realizzate fino ad oggi, dello scultore Jacopo Cardillo, nato a Frosinone nel 1987, conosciuto con lo pseudonimo […]

10 Maggio 2022

La luce del vero. L’eredità della pittura macchiaiola

Il Palazzo delle Paure a Lecco ospita fino al 19 giugno una mostra che, attraverso novanta opere (molte di collezioni private poco note al grande pubblico), esplora il tema finora poco indagato della pittura postmacchiaiola, termine che aiuta a definire quel novero di artisti attivi tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del secolo successivo, cresciuti […]

8 Maggio 2022

Photos!

(di Daniela Brunetti) A Bologna, nelle sale di Palazzo Albergati, prosegue fino al 4 settembre 2022, “Photos!” coprendo più di un secolo di arte fotografica, dalla nascita della fotografia moderna all’inizio del Ventesimo secolo a quella attuale. Un accostamento di oltre settanta opere di grandi maestri spagnoli e internazionali appartenenti a Julián Castilla, noto collezionista […]

7 Maggio 2022

Nivola & New York.  Dallo Showroom Olivetti alla Città incredibile

Nel cuore della Sardegna, fra le luci e i venti di una terra antica e magica, il comune di Orani ospita la più importante collezione al mondo delle opere di Costantino Nivola uno dei protagonisti della scultura e della grafica italiane del Novecento. Nato in questa parte della provincia di Nuoro nel 1911, Nivola è […]

2 Maggio 2022

La rappresentazione femminile nella Venezia cinquecentesca: nei dipinti di Tiziano e di altri maestri

Tra i fenomeni artistici di cui Vasari non diede quasi riscontro nelle sue celebri Vite vi è una tendenza divenuta particolarmente importante in ambito veneziano nel Cinquecento, ovvero la crescente diffusione di dipinti con figure femminili destinati principalmente agli ambienti domestici. Se prima del XVI secolo gli esempi di pittura secolare veneziana erano quasi tutti […]

25 Aprile 2022

I mille volti della Maddalena

Di Maria di Magdala, universamente nota come “la Maddalena”, dal nome della città di origine, il Vangelo di Giovanni ci narra come fosse la prima testimone della Resurrezione di Cristo, che la incontrò appena uscito dal Sepolcro, prima ancora di salire al Cielo; un privilegio, questo, che in Oriente le meritò il titolo di “apostola […]

19 Aprile 2022

Dall’inferno all’empireo

A Palazzo Pitti è stata prorogata, fino al 29 maggio, la prima mostra dedicata a Dante scienziato in particolare alla dimensione visuale evocata dai suoi versi. Frutto della collaborazione tra Gallerie degli Uffizi e Museo Galileo, curata da Filippo Camerota, Direttore scientifico del museo Galileo, realizzata con il patrocinio e il sostegno del Comitato Nazionale per […]

18 Aprile 2022

Pittura emiliana nella Collezione di Michelangelo Poletti

A Palazzo Fava, nelle splendide sale del piano nobile affrescate dai giovani Annibale, Agostino e Ludovico Carracci prosegue, fino a domenica 24 luglio 2022, la mostra “La Quadreria del Castello. Pittura emiliana nella Collezione di Michelangelo Poletti“. Curata da Angelo Mazza, presenta ottantacinque opere eseguite tra la fine del Quattrocento e gli inizi dell’Ottocento appartenenti alla collezione creata per il Castello […]

12 Aprile 2022

Donatello, scultore supremo del Quattrocento

Il Quattrocento è certamente uno dei secoli d’oro dell’arte italiana e, tra gli artisti rappresentativi del periodo, Donatello fu colui che più di ogni altro seppe tradurre nel campo della scultura le novità che la compagine culturale rinascimentale stava portando con sé. Di lui Vasari scrisse: “gli artefici debbono riconoscere la grandezza dell’arte più da […]

11 Aprile 2022

Lucas Cranach. Gli esordi viennesi

Mentre la produzione artistica di Lucas Cranach il Vecchio (Kronach, 1472 – Weimar 1553) negli anni della maturità è ampiamente conosciuta, non molto si sa del periodo in cui, dopo aver lasciato nel 1498 la bottega di incisore del padre, dove aveva completato la propria formazione, si stabilì a Vienna per intraprendere un’attività autonoma. Sugli […]