Nonostante il caldo dell’afosa domenica di luglio, un nutrito popolo di melomani si è ritrovato a Verona dove, dopo un violento temporale che ha notevolmente abbassato le temperature, ha potuto assistere alla terza recita delle cinque previste (le precedenti entrambe da tutto esaurito e applausi interminabili) della ripresa del monumentale Trovatore che nel 2001 incantò`il pubblico dell’Arena con la regia del maestro Franco Zeffirelli.

Questa attuale si può definire una bella produzione e, avendo visto quella di allora, è rimasto intatto lo smalto e la storia continua a essere narrata attraverso la teatralità di una visione fiabesca, dove tutto è curato maniacalmente nei minimi dettagli, e nello spazio scenico svettano tre torri oscure a cui fanno cornice due statue di superbi guerrieri. Protagonista è il fuoco, sempre presente, non in maniera benevola, ma distruttiva e i colori e le tinte rappresentano lo stato d’animo dei personaggi. 
Meravigliosi i costumi di Raimonda Gaetani e le coreografie di El Camborio, riprese da Lucia Real,  arricchite da duelli tra cavalieri in una perfetta realizzazione da set cinematografico voluta dal maestro d’armi Renzo Musumeci Greco.

Il maestro Pier Giorgio Morandi dirige l’Orchestra areniana, il Coro istruito da Vito Lombardi e il Ballo coordinato da Gaetano Petrosino. La lettura del capolavoro verdiano è corretta senza mai sovrapporsi al canto. Nella produzione sono anche inseriti i ballabili nel primo e nel terzo atto dove le maestranze hanno dato il meglio.

Il cast dei cantanti è il fiore all’occhiello di questa produzione a partire da un debutto d’eccezione, quello del soprano Anna Netrebko – nella parte di Leonora –  e il suo timbro brunito scorre morbido e fluente incantando il pubblico già all’inizio con l’aria del primo atto “Tacea la notte placida…” in un susseguirsi di emozioni  fino a quando, in “ D’amor sull’ali rosee…“del quarto atto, è scattata la standing ovation del pubblico. A seguire un “Miserere…” da manuale.

Indubbiamente “D’amor sull’ali rosee…” è fra le arie per soprano più belle che il Maestro ha scritto.
Il tenore Yusif Eyvazov ha interpretato Manrico con dizione chiara, una linea di canto accurata e un fraseggio approfondito. Nella cabaletta della Pira (dove il pubblico aspetta sempre il tenore) se l’è cavata egregiamente ricevendo un caloroso applauso. 

Azucena, mezzosoprano interpretato da Dolora Zajick domina già dall’inizio regalandoci emozioni in “Stride la vampa…” per continuare  in “Condotta ell’era in ceppi...” con una presenza  scenica da manuale.
Il Conte di Luna baritono di Luca Salsi è stato un personaggio a tutto tondo elegante e raffinato.
Una scoperta il Ferrando del basso Riccardo Fassi per la voce con bellissimo timbro che fa la differenza. Bene tutti gli altri.
Alla fine dello spettacolo grandi applausi per tutti e standing ovation per Anna Netrbenko. Bravi davvero.

Didascalie immagini de Il trovatore

  1. veduta del palcoscenico e Orchestra
  2. ulteriore veduta
  3. una scena
  4. Anna Netrebko (Leonora)
  5. Yusif Eyvazov (Manrico)

In copertina una veduta d’insieme del palcoscenico

tutte le foto © Ennevi/Fondazione Arena di Verona
courtesy of Fondazione Arena di Verona

 

IL TROVATORE
Dramma in quattro parti.
Libretto di Salvatore Cammarano e Leone Emanuele Bardare
Musica di Giuseppe Verdi

Direttore Pier Giorgio Morandi
Regia e scene Franco Zeffirelli
Costumi Raimonda Gaetani
Coreografia El Camborio ripresa da Lucia Real
Maestro d’armi Renzo Musumeci Greco

Personaggi e interpreti del primo cast
29 giugno 4 e 7 luglio 2019

  • Il Conte di Luna  Luca Salsi
  • Leonora   Anna Netrebko
  • Azucena   Dolora Zajick
  • Manrico   Yusif Eyvazov
  • Ferrando   Riccardo Fassi
  • Ines   Elisabetta Zizzo
  • Ruiz   Carlo Bosi
  • Un vecchio zingaro  Dario Giorgelè
  • Un messo   Antonello Ceron

Orchestra, Coro, Ballo e Tecnico
dell’Arena di Verona
Maestro del Coro Vito Lombardi
Coordinatore del Ballo Gaetano Petrosino
Direttore allestimenti scenici Michele Olcese

la recensione si riferisce alla replica
di domenica 7 luglio 2019

 

prossime repliche 20 e 26 luglio 2019

Dove e quando

Evento: Arena di Verona
  • Fino al: – 26 July, 2019