In occasione della XXXVI edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino, la Compagnia Teatrale “Attori & Convenuti” di Firenze presenta, in collaborazione con il quotidiano “Il Dubbio” e la nostra Associazione, lo spettacolo “Nasrin e Narges. Carcere di Evin. Sezione 209”.
Un dialogo immaginario, che si svolge in una cella della famigerata Sezione 209 (destinata agli oppositori politici) del carcere di Evin, a Teheran, tra due donne, attiviste per i diritti umani: Nasrin Sotoudeh, avvocata, e Narges Mohammadi, insignita del Premio Nobel per la Pace, nell’ottobre 2023.

Sono in prigione per avere promosso e condiviso le proteste contro il regime, contro l’oppressione delle donne (sostenendo quelle che si sono tolte il velo sulla Enghelab Street – ribattezzata il “Viale della Rivoluzione” – e quelle che manifestano per l’uguaglianza di genere), per avere chiesto che si celebrino processi penali ispirati ai principi di giustizia e di equità.
Nasrin e Narges raccontano le loro esperienze, la loro battaglia per il rispetto dei diritti fondamentali, la loro condizione di recluse, private dei loro affetti e di ogni contatto con il mondo esterno. Alle loro parole fa da contrappunto il Coro che, come quello di una tragedia greca, illustra il clima e la situazione in cui vivono le donne recluse nel carcere di Evin e introduce i temi che saranno sviluppati dalle due protagoniste.
Nasrin e Narges descrivono le violenze, le ritorsioni, le persecuzioni – non soltanto giudiziarie – che loro ed altre donne hanno subito e quotidianamente subiscono per avere denunciato le violazioni dei diritti umani nel loro Paese.
Insieme con le compagne di detenzione sanno, tuttavia, trasformare anche il carcere in un luogo di protesta, affinché i loro “occhi” – come dice Narges – “siano rivolti all’orizzonte e al futuro”.

Uno spettacolo breve, ma intenso e di forte impatto emotivo. Il tema affrontato in questa pièce – in particolare quelli della figura e dell’azione di Nasrin Sotoudeh – non è nuovo per “Attori & Convenuti” e la nostra Associazione. Infatti, nel 2019, la Compagnia Teatrale ha rappresentato “Nasrin Sotoudeh. Una vita per difendere. Le parole dell’avvocata iraniana in carcere per la tutela dei diritti umani”, che consisteva nella lettura di lettere scritte dal 2011 al 2019 – nelle quali Nasrin Sotoudeh racconta il suo percorso umano e professionale – e dell’assurda sentenza con la quale, in data 11 marzo 2019, il Tribunale Rivoluzionario Islamico l’ha condannata alla pena di anni trentatre e mesi sei di reclusione e centoquarantotto frustate.
Con quel reading, la Compagnia Teatrale “Attori & Convenuti” ha effettuato “Un Giro d’Italia per Nasrin libera” – condiviso con la nostra Associazione – al fine di sensibilizzare la classe forense e l’opinione pubblica italiane sulla tragica vicenda che ha coinvolto Nasrin e di dare sostegno alla richiesta della sua liberazione.
Oltre venti sono state le città italiane in cui è stato presentato lo spettacolo, che è stato il primo e, forse, l’unico dedicato all’avvocata iraniana.

Come quello di allora, l’idea drammaturgica di questo nuovo evento è di Gaetano Pacchi che ha firmato la regia e curato la ricerca, la selezione e il montaggio dei testi.
Le interpreti sono Laura Caponeri, Grazia Doni e Tiziana Morgese.
L’immagine guida dell’evento è di Donato Nitti.
Il 5 giugno 2024, è prevista una replica a Firenze, nella Sala ex Leopoldine.

Dettagli

Didascalia immagine

Locandina evento con all’interno l’opera di Donato Nitti Untitled 2024, realizzata  appositamente per lo spettacolo teatrale.
Le foto di Nasrin Sotoudeh e Narges Mohammadi inserite nella locandina sono state ottenute da Wikimedia Commons dove sono concesse sotto licenza Creative Commons:
https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Nasrin_Sotoudeh.jpg
(licenza CC BY-SA 4.0 DEEDAttribution-ShareAlike 4.0 International – Attribution Hossein Ronaghi) e
https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Narges_Karim_Mohammadi_%E2%80%93_BBC_Persian,_Mar_12,_2021.jpg
(licenza CC BY 3.0 DEEDAttribution 3.0 Unported – Attribution BBC Persian). Chi desideri riutilizzare le due fotografie deve applicare la stessa licenza.

Dove e quando

Evento:

Indirizzo: Stand “Il Dubbio” - T122 Padiglione Oval - Salone Internazionale del Libro - Lingotto Fiere- via Nizza, 294 - Torino - ore 15.30
[Guarda su Google Maps]

Data: 09 Maggio, 2024