Tutto comincia a Oslo, durante una cena. Una telefonata, un invito, destinazione il tratto di mare compreso tra Bodø e le isole Lofoten, più precisamente nel Vestfjorden; è lo straordinario arcipelago che si estende a nord-est della Norvegia, un luogo magico, da cui e possibile ammirare in estate il sole di mezzanotte, e d’inverno  l’aurora boreale. È così che ha inizio Il libro del mare. O come andare a pesca di uno squalo gigante con un piccolo gommone in un vasto mare, l’ultimo romanzo di Morten A. Strøksnes, storico e giornalista norvegese molto famosa nei paesi scandinavi, edito in Italia da Iperborea.
01 morten a stroksnes
Lì, in quel luogo da leggenda, fuori dal tempo, nelle gelide profondità di quei mari vive lo squalo della Groenlandia, un animale mitico, uno degli squali più grandi al mondo per dimensioni e peso, ma anche il più longevo: si pensa che possa vivere addirittura fino 400 anni, in pratica il vertebrato più antico del pianeta!
Morten e un suo amico pescatore, armati di quattrocento metri di lenza, partono su un gommone alla 02 morten a stroksnes il libro del mare-copertinaricerca di questo animale mitico, protagonista di tante leggende inuit; quella che li aspetta è un’avventura straordinaria, come nelle storie di Melville e di Verne, che conduce il lettore alla scoperta delle tante leggende del mare, delle sue storie, delle esplorazioni oceanografiche e dei suoi protagonisti, delle particolarità biologiche dei suoi animali veri e leggendari, dai calamari giganti che attaccavano le navi al leviatano, dai draghi di mare agli animali fantastici che popolavano le pagine dell’Historia de gentibus septentrionalibus dell’arcivescovo svedese Olao Magno.
Il libro del mare è però soprattutto un racconto sul mito nascosto, su quelle creature leggendarie che accompagnano da sempre la voglia d’infinito dell’uomo – quella propensione verso il magico reale, così pulsante nel medioevo, e che ha fatto ben rivivere Eco nel suo Baudolino – un desiderio sempre vivo, nonostante gli impegni quotidiani di ciascuno di noi, nonostante le raffiche d’immagini televisive, nonostante googlemap. Il mistero esiste, perché è dentro di noi; è quello che ci suggerisce questo romanzo. Ma Il libro del mare è anche un racconto sulla nostalgia del mare, sui marinai, su tutti quelli che sulla terraferma sembrano degli ospiti irrequieti, proprio come Morten. Quand’è sull’aereo che lo porterà verso il luogo di partenza, infatti, guarda giù e non vede pianure e colline, ma solo il fondo del mare sollevato. Perché la vita è una questione di punti di vista.

Dettagli

Titolo: Il libro del mare
Autore: Morten A. Strøksnes
Titolo originale: Havboka
Traduzione: Francesco Felici
Editore: Iperborea
Collana: Narrativa
Anno edizione: 2017
Pagine: 352

Le iIsole Lofoten (fonte) Morten A. Strøksnes (fonte) Morten A. Strøksnes, Il libro del mare