Cari Bambini.

Se in famiglia avete anche voi qualcuno che vi ricorda periodicamente l’importanza della lettura, vi suggerisco un titolo perché, a differenza di certi classici che, se è doveroso leggerli è altrettanto doveroso munirsi di leggendaria pazienza per arrivare alla fine, invece, con “I Geni Toscani raccontati ai ragazzi” all’ultima pagina sarete dispiaciuti non ci siano più personaggi da scoprire. Infatti, l’autrice Sara Passi, racconta in modo simpatico la vita di dieci artisti famosi e lo fa con un linguaggio pensato esclusivamente per noi e ricco di aneddoti illustrati da Marco Milanesi.
L’autrice sceglie Dante, Petrarca, Boccaccio, Giotto, Brunelleschi, Donatello, Masaccio, Luca Della Robbia, Botticelli e Leonardo per dimostare come, tra il 1300 e il 1500, ci sono stati dei geni che hanno dato prova di ingegno tale da influenzare la storia ispirando le generazioni successive.
Per l’autrice un genio: “È qualcuno che se ne infischia di tutto ciò che è stato detto o fatto fino a quel giorno” e aggiunge “È soprattutto un grande sognatore, che si permette di immaginare cose mai pensate prima, e crede che si possano realizzare”.
La cosa divertente è scoprire, dalle schede di ognuno, l’uomo singolare anche un po’ sregolato e sempre fuori dal comune. Per esempio a Brunelleschi – lo straordinario ingegnere che ha progettato e realizzato la cupola del duomo di Firenze – piaceva scherzare e organizzare prese in giro anche pesanti.
Leonardo – che ha dipinto la Gioconda – odiava le mode e la barba lunga fino al mento era insolita ai suoi tempi mentre Boccaccio, come facilmente intuibile dalle novelle del suo Decameron, aveva un debole per le belle donne.
Forse sarò un po’ campanilista, ma se bravi si diventa, però geni si nasce e viene da chiedersi com’è possibile che in Toscana siano nate tante personalità eccezionali in quegli anni.
L’autrice lo collega al contesto storico e geografico, all’eredità degli etruschi e all’importanza di Umanesimo e Rinascimento.
Però, se leggerete il libro converrete con me che, davanti a tante meraviglie, qualcosa di magico o misterioso debba essere avvenuto.

Sara Passi
Geni Toscani
Dante, Petrarca, Boccaccio, Giotto, Brunelleschi, Donatello, Masaccio, Luca Della Robbia, Botticelli, Leonardo
raccontati ai ragazzi

Pagine 96
Edizioni Sarnus