Fra i ricordi della primissima infanzia, quello di una favola – spesso chiedevo a mia sorella di raccontarla ancora – basata su un’antica leggenda Azteca dove una regina era l’unica a sapere dove fossero nascoste le ricchezze di quel regno. Il re, alla ricerca di gloria, era sempre in guerra e, seppur la tenace sovrana cercasse di mantenere il segreto a ogni costo, venne uccisa da usurpatori intenzionati a impadronirsi del tesoro. Ebbene, dal sacrificio di quella donna tanto coraggiosa, nacque la pianta del cacao così che la regina potesse rivivere nei suoi semi amari e forti esattamente come lei: tanto preziosi da divenire la “bevanda degli dei”.

Un piacere, proprio come una tazza di cioccolata fumante, è la mostra “Cacao tra Cielo e Terra” allestita al Museo della Fondazione Scienza e Tecnica di Firenze. Un viaggio nella storia che affonda le proprie radici nell’America precolombiana per poi continuare nel Vecchio Continente. 
Protagonista è il cacao che, superata la diffidenza iniziale, si affermò come bevanda, farmaco, alimento del gusto e del piacere. Nel corso dei secoli non sono mancate le demonizzazioni, anche recenti. Finalmente sembra sia stato recentemente riabilitato dalla ricerca biomedica, anche come dimostrato dal “Congresso Cacao & cioccolato, dolcezze per la salute” tenutosi ieri sempre nel capoluogo toscano.

Un percorso espositivo di approfondimento sul cacao e sul cioccolato iniziato dall’Accademia dei Georgofili nel 2018 e, ai pannelli didascalici offerti dall’Accademia, sono stati aggiunti reperti, strumenti e volumi del Museo, oggetti di collezionisti privati e un programma di eventi inediti.

Donatella Lippo, Presidente della Fondazione, ha sottolineato: “Le collezioni della Fondazione Scienza e Tecnica e le potenzialità del suo Museo non cessano di stupire, proponendo sempre nuovi percorsi, all’insegna della interdisciplinarietà, riuscendo a far dialogare mondi diversi e proponendo, quindi, la Fondazione come vero e proprio centro formativo, soprattutto per le giovani generazioni.

La mostra proseguirà fino al 13 aprile 2020 e sarà seguita da un ricco programma, sviluppato in attività tematiche per il pubblico, attraverso laboratori, conferenze e lezioni di Silvia Giomi in Planetario. Tra gli eventi, alle curatrici Laura Faustini e Stefania Lotti “preme ricordare quelli legati al planetario, il cui tema principale è stato individuato nell’Archeoastronomia delle popolazioni precolombiane, e la conferenza di Giovanna Zipoli, esperta di alimentazione antica in Italia, nel bacino del Mediterraneo e in Europa”.

Per i golosi, segnaliamo la partecipazione di alcuni celebri Maestri cioccolatieri: il primo, Mirco Della Vecchia, ha offerto una degustazione dei suoi prodotti il giorno dell’inaugurazione.

Didascalia immagini
alcuni scatti dell’allestimento espositivo
courtesy Fondazione Scienza e Tecnica di Firenze

Prossimi incontri:

  • Domenica 22 dicembre ore 18-19
    Planetario: L’Archeoastronomia dei Maya, il popolo del cacao
  • Lunedì 6 gennaio 2020
    – ore 15.30 -16.30 Planetario: Stelle di cioccolato
    – ore 17-18 Le star della cioccolata: incontro con un Maestro cioccolatiere
    – ore 18-19 Planetario: L’Archeoastronomia dei Maya, il popolo del cacao
  • Venerdì 14 febbraio
    – ore 19,30-20.30 Le star della cioccolata: incontro con un Maestro cioccolatiere
    – ore 20.30-21.30 Planetario: L’Archeoastronomia dei Maya, il popolo del cacao
  • Domenica 16 febbraio
    ore 15.30-16.30 Planetario: Stelle di cioccolato
    ore 16.45-17.45 Laboratorio: Fabbrichiamo le chicchere!
  • Venerdì 13 marzo
    oer 16-17 Giovanna Zipoli: Una esperienza sensoriale: la cioccolata in chicchera
    a seguire: degustazione a tema
  • Domenica 22 marzo
    ore 15.30-16.30 Planetario: Stelle di cioccolato
    ore 17-18 Planetario: L’Archeoastronomia dei Maya, il popolo del cacao
  • Lunedì 13 aprile
    ore 16-17 Planetario: Stelle di cioccolato
    a seguire: degustazione a tema
    ore 18-19 Planetario: L’Archeoastronomia dei Maya, il popolo del cacao

 

orario mostra:
da lunedì a venerdì 10-14
sabato e domenica 10-17

info e prenotazioni: iscrizioni@fstfirenze.it

 

 

Dove e quando

Evento: Museo della Fondazione Scienza e Tecnica – Via Giuseppe Giusti, 29 – Firenze
  • Fino al: – 13 April, 2020