Domani, lunedì 21 gennaio ore 20.30, al Teatro Palladium di Roma, prosegue la rassegna di concerti lirici “Prime Donne” con il soprano Claudia Pavone, accompagnata al pianoforte da Marco Forgione, eseguirà il programma “La notte e la luna”.
Un omaggio al mondo notturno che la vede interprete di brani come La Luna di Mascagni, Die Nacht di Strauss, Nacht di Schubert e Vaga luna di Bellini.

Trent’anni, siciliana di nascita e vicentina d’adozione, ha già avuto modo di calcare il palco di alcuni fra i più importanti teatri italiani, collaborando fra gli altri con il maestro Riccardo Muti che nel 2015 la scelse come allieva effettiva della “Riccardo Muti Italian Opera Academy” per lo studio del ruolo di Violetta.
I progetti futuri la vedranno impegnata in: Rigoletto (Gilda) e La traviata all’Opera di Roma; L’elisir d’amore (Adina) al Teatro Verdi di Trieste; Così fan tutte (Fiordiligi) a Las Palmas; Rigoletto (Gilda) al Macerata Opera Festival; La traviata al Teatro San Carlo di Napoli e a La Fenice di Venezia; La bohème (Mimì) al Teatro Petruzzelli di Bari.

Didascalie immagini nel testo e in copertina
due scatti di Claudia Pavone
fonte (sito ufficiale) courtesy dell’artista

 

Programma della serata

“Apres un reve”, Faurè
“La luna” Mascagni
“Di notte nel mio giardino”, Rachmaninov
“Claire de lune”, Debussy
“Die Nacht”, Strauss
“Nacht”, Schubert
“Nacht”, Berg da Sieben Frühe
“Vaga luna”, Bellini
“A mezzanotte”, Donizetti
“Inno alla luna”, Rusalka Dvorak
“Casta diva”, Bellini

Teatro Palladium Roma Tre
21 gennaio 2019 ore 20.30