Gli obiettivi della giornata nazionale dei piccoli musei sono quelli di fare conoscere il vero volto dei piccoli musei, la loro importanza, il loro ruolo, e le loro specificità attraendo l’attenzione delle istituzioni, dei residenti, e anche di avere nuovi visitatori.
L’accoglienza della giornata nazionale odierna – a porte aperte e ingresso gratuito – vuole esprimere la cultura del museo: più precisamente, ogni piccolo museo, si caratterizza con un dono, che ne simbolizzi l’accoglienza e l’identità.
Un dono, non un gadget, un dono come può essere una piccola busta con qualche seme di fiori o di piante antiche del territorio, un evento particolare, una pubblicazione, un racconto, un gesto che spieghi la passione che ha dato vita a al museo, e che ne permette l’apertura nonostante le difficoltà.
18 giugno 2017 - Prima giornata nazionale dei piccoli musei
Il museo vuole donare tempo e anche un poco di sé e, se possibile, farlo con una piccola cerimonia volta a sottolineare il significato del dono per evitare che lo si banalizzi. Un modo per marcare la differenza tra l’esperienza in quel piccolo museo (e nei tanti piccoli musei orgogliosi di essere piccoli) e altre forme di visita o di esperienza,
Il dono vuole indicare che nei piccoli musei la prima risorsa sono le persone, chi ci lavora, chi cura le collezioni, chi ha aperto il museo, chi lo visita, i residenti che si identificano con il museo o che collaborano… al sito ufficiale ogni ulteriore informazione e, in homepage, la piantina con i musei aderenti.

Dettagli

18 giugno 2017 - Prima giornata nazionale dei piccoli musei

Dove e quando

Evento:

Indirizzo:
[Guarda su Google Maps]

Data: 20170618