Finalmente hanno avuto inizio le prime riaperture e sono quattordici, i luoghi della cultura statali, fruibili dal pubblico in base alle disposizioni previste dal Dpcm 17 maggio 2020.
In particolare, nella giornata di oggi hanno riaperto il Museo Archeologico Nazionale della Siritide a Policoro, il Museo Nazionale d’arte medievale e moderna di Palazzo Lanfranchi a Matera, il Parco archeologico di Venosa, Castel Sant’Elmo a Napoli, la Certosa di San Lorenzo a Padula, il Parco di Capodimonte a Napoli, il Parco archeologico di Paestum e Velia, la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea a Roma.

Domani sarà il turno dell’Anfiteatro romano di Santa Maria Capua Vetere, della Galleria Borghese di Roma, del Museo Archeologico Nazionale di Palestrina e Santuario della Fortuna Primigenia, del Museo delle Civiltà di Roma, del Museo del Paleolitico di Isernia e del Parco del Museo nazionale di Villa Pisani a Stra.
Orari e modalità di apertura sono verificabili ai siti dei singoli istituti culturali.
Via, via gli altri…

Didascalie immagini

  1. Anfiteatro romano di Santa Maria Capua Vetere
    veduta dall’esterno

In copertina la facciata esterna della
Certosa di San Lorenzo a Padula