Aperta da una settimana, al Santa Maria della Scala, la mostra “Una città ideale. Dürer, Aldorfer e i Maestri Nordici della Collezione Spannocchi di Siena” curata da Cristina Gnoni Mavarelli, Maria Mangiavacchi e Daniele Pittèri, tappa del processo di riunificazione dei dipinti della Collezione Spannocchi, donati al Comune nel 1835 e conservati in larga parte nella Pinacoteca Nazionale e nel Museo Civico.

In attesa della ricomposizione di quella che è senz’altro la più rilevante raccolta senese, sia per l’elevata qualità delle opere che per la storia del collezionismo cittadino, la mostra propone una ragionata selezione delle opere fiamminghe e ‘nordiche’ della Collezione Spannocchi, esposte in un percorso tematico ed organizzate cronologicamente. L’occasione è data dal prestito dei due straordinari pannelli di Albrecht Altdorfer raffiguranti Storie di san Floriano – alla Galleria degli Uffizi dal 1914 – ma un tempo nella Collezione.

Lo spirito collezionistico interessò dapprima i Gonzaga a Mantova (da cui proviene parte della collezione) e, successivamente, le famiglie Piccolomini e Spannocchi a Siena e, come sottolina Anna Di Bene, Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Siena, Grosseto e Arezzo, “studi recenti hanno evidenziato l’assoluta singolarità della collezione, accresciutasi attorno un nucleo originario appartenente ai Gonzaga, e quindi formata da opere di ambito eterogeneo, nelle quali si rispecchiano le scelte cosmopolite dei proprietari. 

L’Europa del Nord costituiva, nei secoli tra il XV e il XVII, un riferimento importante per le corti italiane, che ad essa erano unite non solo da relazioni di tipo commerciale, ma da una fitta rete di scambi culturali, dei quali la Collezione Spannocchi costituisce per Siena una rara fonte di informazioni e testimonianze materiali
.”

Fra i dipinti più importanti, il prezioso San Girolamo firmato e datato 1514 di Albrecht Durer, l’elegante Lucrezia di pittore legato alla cerchia di Lucas Cranach, La decapitazione del Battista, attribuita a un artista tedesco collaboratore di Altdorfer.

Nella Torre di Babele, l’anonimo pittore indulge nella animata descrizione di un’umanità intenta alle occupazioni più disparate in cui spicca l’imponente costruzione centrale, ricca di ardite soluzioni architettoniche.

Quello che affascina della mostra è la possibilità di cogliere tutto il desiderio del tempo a comporre collezioni, un evento che, per la città di Siena, assume particolare importanza e, dal prossimo anno, costituirà una nuova sezione permanente del percorso espositivo dell’antico Spedale.

Accompagna l’evento espozitivo un catalogo edito da Sillabe.

Didascalie immagini

  1. Paul Vredeman de Vries (Anversa 1567-1630?) Veduta di città ideale,1607 Olio su tavola, cm 42×65 Firmata e datata “PAULUS (sic) VRED/VRIS 1607” Siena, Pinacoteca Nazionale, Inv. 491
  2. Johann König (Norimberga 1586-1635 circa) Il Giorno (Cristo tentato), 1610 circa Olio su tela, cm 63 × 93,5 Siena, Pinacoteca Nazionale, inv. 458 (particolare)
  3. Lucas Cranach (bottega) (Kranach 1472-Weimar 1553) Lucrezia, circa 1510-1512 Olio su tavola, cm 42×27,7 Siena, Pinacoteca Nazionale, Inv. 537
  4. Albrecht Dürer (Norimberga 1471-1528) San Girolamo, 1514 Olio su tavola, cm 33,2×25,6 Siena, Pinacoteca Nazionale, Inv. 501
  5. Ambito di Abel Grimmer (Anversa 1570 ca.-1620 ca.) La Torre di Babele, fine del secolo XVI – inizio del secolo XVII Olio su tavola, cm 49,9×66,5 Siena, Pinacoteca Nazionale, Inv. 534
  6. Maestro di Pulkau (attr.) (attivo tra il 1510 e il 1520 ca.) Decollazione di San Giovanni Battista, secondo decennio del secolo XVI Olio su tavola, cm 51×41 Siena, Pinacoteca Nazionale, Inv. 517
  7. Jacob Marrell (Frankenthal 1614–Francoforte sul Meno 1681) Fiori, 1655 Olio su rame, cm 36,5×25 Siena, Pinacoteca Nazionale, Inv. 483  

In copertina un particolare di:
Albrecht Dürer, San Girolamo, 1514

 

 

 

 

 

L’eventuale non corretto funzionamento delle mappe è una problematica di Google Map e quindi non possiamo intervenire.

Dove e quando

Evento: Una città ideale. DÜRER, Altdorfer e i maestri nordici dalla Collezione Spannocchi di Siena
  • Fino al: – 05 May, 2019
  • Indirizzo: Complesso museale di Santa Maria della Scala, piazza del Duomo, 1 – Siena