In questi giorni in cui perfino uscire di casa pare essere un lusso (e se non è necessario non lo fate. State a casa) viaggiare è diventato l’ultimo dei nostri pensieri,ma è finito però in cima alla lista dei desideri. Il libro che vi voglio consigliate oggi allora ci aiuterà a viaggiare con leggerezza e ironia, portandoci nella capitale più chic ed elegante d’Europa. Parigi, ça va sans dire.
L’occasione di partire (metaforicamente parlando) è data dalla pubblicazione, a dieci anni dalla prima edizione, de La Parigina di Ines de la Fressange e Sophie Gachet (L’Ippocampo Edizioni), il mitico vademecum che ci svela tutti i segreti delle donne della capitale, così charmant apparentemente senza sforzi, e ci guida alla scoperta dello stile francese, suggerendo quali sono i pezzi essenziali del guardaroba o della trousse del trucco, entrambi di basso profilo, ma suggerendo anche come organizzare la casa in perfetto stile Rive Gauche, o indicando gli indirizzi di botteghe traboccanti di stile, piccoli ristoranti o bistrot dall’animo verde, musei meno noti al grande flusso di turisti (c’è ad esempio il Musée de la vie romantique) o quelli più adatti ai bambini, come il Musée Rodin, che conquisterà i più piccoli anche per la sua caffetteria immersa in un giardino, per fare merenda a stretto contatto con l’arte. Le autrici stilano infine un elenco ragionato degli hotel più fascinosi da prenotare non appena sarà di nuovo possibile viaggiare. È proprio vero, Parigi è sempre Parigi.

Ines de la Fressange, Sopie Gachet

La parigina
pp. 240
Ippocampo Edizioni

Dove e quando