A prima vista, ci si potrebbe fare la seguente domanda: ‘perché un altro libro su Roma antica? Che cosa dovrebbe avere questo di diverso rispetto agli altri (tantissimi) libri già scritti sul passato antico di Roma?La domanda sarebbe assolutamente legittima e come tale merita una spiegazione. Il mio intento non è stato quello di proporre un saggio di storia antica quanto invece quello di usare la storia come collante per presentare i sette monumenti più famosi e celebrati di Roma antica”.

Lo dice l’autore nella sua introduzione: la storia di Roma attraverso i suoi monumenti più iconici. Quali sono? Facile: il Foro Romano, il Circo Massimo, il Colosseo, il Pantheon e la colonna Traiana, le teme di Caracalla e l’arco di Costantino. Sette monumenti, sette luoghi celebri, quelli che chiunque sia passato da Roma almeno una volta ha visto e che tutti hanno sentito nominare. Sette monumenti per abbracciare la grandezza della città e conoscerla meglio, dietro le immagini da cartolina (ma forse oggi sarebbe meglio dire instagrammabili), dietro le leggende e le storie prive di fondamenta che ancora ogni tanto si sentono raccontare da esperti dell’ultima ora. Ecco perché giunge allora benvenuto il nuovo libro di Mauro Poma, I sette monumenti (da poco pubblicato da Neri Pozza per la collana I colibrì): un profilo della città tracciato attraverso la storia dei luoghi più celebri dell’Urbe e dei personaggi che hanno contribuito a farne la storia, da Augusto ad Augustolo, dal primo all’ultimo imperatore, ma anche il racconto della vita quotidiana, delle curiosità meno conosciute, dei vizi, delle debolezze e delle passioni del popolino (sapete che, esempio, molti di quelli che giornalmente frequentavano le terme soffrivano della cosiddetta sindrome del surfista che causava problemi alle orecchie, o che le donne si truccavano con biacca, nerofumo e cinabro?).

Sette, come i sette colli e i sette re (semmai furono effettivamente sette…): un numero dalla valenza quasi magica che permette di cogliere l’essenza della Roma antica. E forse anche dell’Italia di oggi: in fondo, passano i secoli, ma certe cose restano sempre le stesse.

Dettagli

Mauro Poma
I sette monumenti. Miti, verità e misteri dell’antica Roma
Neri Pozza
pagine 400

https://neripozza.it/libri/i-sette-monumenti