Un viaggio alla scoperta di un paese in cui l’Atlantico si concede al Mare del Nord in una corrispondenza di amorosi sensi, il cielo e l’oceano si toccano e si fondono all’orizzonte.
Uno scenario dal quale si è rapiti, in cui si è completamente immersi, si è parte integrante della natura stessa, una natura “selvaggia”, ma al contempo, agli occhi di un osservatore attento, appare delicata, protettiva, generosa donandosi interamente senza riserve come una madre con il proprio bambino, e consente di approfittare del suo scenario che toglie il fiato.

Un esempio è rappresentato dal Lago Nessie, specchio d’acqua dolce delle belle e scenografiche Highlands scozzesi; alte montagne di colore ocra, situato a sud-ovest di Inverness, acque scure, profonde, torbide in cui il sole, alto nel cielo azzurrissimo, si specchia e riflette il suo luccichio. Circondato da prati verdi suggestivi dai quali si ergono rustiche e tenaci ginestre dall’intenso profumo, di colore giallo simili a splendenti e dorate farfalle.

A pochi passi dalle sponde di Lock Ness domina incontrastata l’antica torre in pietra e le rovine del Castello Urquhart, attrazione tra le più interessanti in Scozia. La leggenda narra che da secoli Ness è abitato da un mostro – Nessie – incredibile, enorme creatura lacustre che emerge e si immerge negli abissi.
In prossimità della riva si ode il sussurro del vento, il respiro si fa sempre più affannoso, si percepisce quasi la “sua” presenza e un velo di paura si fa strada negli occhi dei tanti viaggiatori… alla scoperta del mistero irrisolto.

Il viaggio prosegue in direzione nord per raggiungere le meravigliose Cascate Rogie. Un ponte panoramico, sospeso nel vuoto, percorribile a piedi, è il punto strategico dal quale è possibile ammirare lo scenario incontrastato delle cascate che fanno da padrone: acque cristalline che si riversano nel fiume Nero custodiscono in gran segreto i pensieri più intimi di chiunque si avvicina e con stupore osserva la natura incontaminata.

Un paradiso di flora e la fauna locale, sempreverdi e caducifoglie popolano la foresta di Silverbridge che il tutto abbraccia; rossi scoiattoli e vivaci salmoni di tanto in tanto si lasciano timidamente fotografare.

Luogo incantato, misterioso, affascinante, in cui il silenzio della natura sussurra dolci parole, luogo in cui raggiungere e superare i confini del mondo, della realtà, i confini di “noi stessi “ e lasciare spazio ai sogni.

Didascalie immagini

  1. La Scozia e il suo universo di colori: Inverness capitale delle Highlands e il famoso Loch Ness
    foto © Franca Spiezia
  2. Il Castello di Urquhart e le sue pittoresche rovine sulle sponde del lago
    foto © Franca Spiezia
  3. La foresta di Silverbridge armonia di caducifoglie e sempreverdi
    foto © Franca Spiezia
  4. Il ponte panoramico sospeso sul fiume Nero
    foto © Cinzia Colzi in escliusiva per questo articolo
  5. Le meravigliose cascate di Rogie nella cittadina di Strathpeffer
    foto © Franca Spiezia

IN COPERTINA
Il castello di Urquhart sul lago
foto © Franca Spiezia
[particolare]