Si connclude domani la seconda edizione “Universo Assisi – A Festival in Secret Places” ideato dalla Città di Assisi e organizzato in collaborazione con la Fondazione internazionale Assisi, un evento che unisce la musica contemporanea, poesia, letteratura, filosofia, cinema di animazione, teatro, architettura, danza senza trascurare i bambini, con i laboratori, e le visite guidate gratuite. Tanti i nomi e gli appuntamenti in cartellone, molti gratuiti, alcuni a pagamento.
Arti performative dalla dirompente portata sono state protagoniste e veri e propri attivatori dei luogh meno consueti e più sorprendenti per questa sfida alla contemporaneità sotto la direzione artistica di Joseph Grima. Un cambiamento al paradigma culturale della città unendo una dimensione di avanguardia al suo tesoro di storia e spiritualità. In un’ottica di valorizzazione del territorio, il Complesso ex Montedison di Santa Maria degli Angeli, finora sconosciuto, è diventato location simbolo del patrimonio architettonico post-industriale.

Proprio domani sera andraà in scena Glorius Franciscus un viaggio attraverso la produzione artistica, musicale e poetica di Michele Placido dedicata al santo patrono della città. L’opera racconta uno spaccato di vita di San Francesco, e della storia dell’Ordine, dedicato alla ricerca spirituale, ma anche storica ed estetica dell’epoca.
Michele Placido ha raccolto le tracce francescane disseminate negli ambienti musicali e letterali europei, tra l’uso del latino e quello del volgare, in un’unica direzione spirituale e ne ha tratto un unicum.
Lo spettacolo prevede, infatti, l’esecuzione filologica di brani musicali originali e testi dedicati al Santo conservati negli archivi e nelle biblioteche europee, a partire dal Sacro Convento di Assisi. L’ensemble di musica antica è curata da Anonima Frottolisti, un gruppo di musicisti riunitisi ad Assisi per riscoprire il repertorio composto tra XV e XVI secolo, l’Umanesimo musicale, ancora oggi così vivo nell’architettura, nell’arte, nelle biblioteche, negli archivi.
L’idea è proprio degli artisti di Anomina Frottolini e di Carlo Maria Bosco, produttore artistico assisano che attualmente si occupa dell’Open Arena Theater di Milano presso l’ex area Expo. I costumi sono stati realizzati da Daniele Gelsi, costumista, sarto specializzato per il cinema e fiction, soprattutto storici.

Didascalia immagine
locandina del Festival 2018

 

 

Michele Placido e Anonima Frottolisti
in
Glorius Franciscus

Assisi. Santa Maria degli Angeli
ore 21.45
ingresso libero su prenotazione

Dove e quando

  • Fino al: – 29 July, 2018