Esce con Workin’ Label l’opera prima del chitarrista Umberto Tricca, “Morksha Pulse”. Ad accompagnare il leader in questa avventura un organico di grandi nomi del jazz italiano, esordiente e non solo: Achille Succi al sassofono contralto e al clarinetto basso, Giacomo Petrucci al sassofono baritono, Nazareno Caputo al vibrafono, Gabriele Rampi Ungar al contrabbasso e Bernardo Guerra alla batteria.
Umberto-tricca moksha-pulse-jpg
In questo album è evidente l’attenzione che Tricca ha posto nell’arrangiamento e nella scrittura. I temi sono spesso spigolosi e frammentati come in Slow Passacaglia (Intro) o in Jhumra tal; le voci degli strumenti del leader, di Succi, di Petrucci e di Caputo si intrecciano in contrappunti sofisticati a due, a tre o a quattro voci che sfruttano le soluzioni tipiche della grande tradizione colta occidentale come il canone che si ascolta title track. Guerra e Rampi Ungar sono continuamente impegnati nella creazione di groove nei quali si sentono le influenze ora indiane (ne è spia il brano di Vijay Iyer, quasi un tributo all’oriente occidentalizzatosi) ora afrocubane, che si rintracciano nella formazione del compositore. La batteria è concitata in Slow Passacaglia (Intro) e in Burning in Varanasi, decisa nel finale di Jhumra tal, africana in Chango rebel; i fiati creano nuvole tese di note lunghe e contromelodie esotiche.
Umberto-tricca- red
I solisti possiedono tutti una forte proprietà di linguaggio e sfilano scoperti, nudi, davanti all’ascoltatore in Empty Sky prima che il brano si ricondensi in un finale potente. In particolare Succi non si risparmia, dimostrando la sua agilissima padronanza della zona più acuta del sassofono contralto.
Moksha Pulse” è un disco ben congegnato che con ogni probabilità ha richiesto ad autore e interpreti un profondo e attento lavoro di preparazione; sebbene a tratti rischi di diventare un po’ cerebrale, è sicuramente un’opera prima decisamente soddisfacente.

Dettagli

Personnel:
Umberto Tricca, chitarra
Achille Succi, sax contralto clarinetto basso
Giacomo Petrucci, sax baritono
Nazareno Caputo, vibrafono
Gabriele Rampi Ungar, contrabbasso
Bernardo Guerra, batteria

TRACKLIST

1. Slow Passacaglia (Intro)
2. Jhumra tal
3. Burning in Varanasi
4. Moksha pulse
5. Empty sky
6. Chango rebel
7. Lude (Vijay Iyer)

 

Umberto Tricca, red Umberto Tricca, Moksha pulse Umberto Tricca, red