XIX edizione Giornata FAI di primavera

di Fabiola Pinzi // pubblicato il 24 Marzo, 2011

Per questo primo fine settimana di primavera è prevista l'apertura straordinaria di 660 beni in tutte le Regioni e un percorso risorgimentale "150 luoghi per 150 anni" dedicato all'anniversario unitario.
Sostenere il FAI, scoprendo le bellezze nazionali, quest'anno sarà una festa di piazza dall'atmosfera unica, mobilitazione popolare che si lega, come nessun'altra, al patrimonio artistico, culturale, naturale e all'identità del nostro Paese.
Luoghi particolari - molti inaccessibili gli altri 353 giorni dell'anno - aperti eccezionalmente per la Giornata FAI di Primavera che nelle diciotto edizioni precedenti ha mobilitato oltre sei milioni di persone.
Il FAI apre le porte dell'Italia più segreta affinché le persone possano condividerla per poi difendere le nostre ricchezze, sempre più minacciate da indifferenza e crisi economica.
Tutte le visite sono a contributo libero e aostenere il FAI è un modo per schierarsi in difesa del patrimonio artistico e paesaggistico, per manifestare l'orgoglio nazionale, per diventare "azionisti della nostra cultura".
Bello immaginare una moltitudine di individui che si riconosce dalla spilla associativa. In fondo è proprio questo sentirsi complici e “militanti” il vero senso della partecipazione alla Giornata FAI.
Solo a loro (e a chi si iscrive durante la Giornata) sono stati dedicati 22 beni con ingresso esclusivo e numerose iniziative speciali.
Inoltre, in considerazione del successo delle visite guidate per stranieri sperimentate dal 2008, quest'anno il progetto "Arte. Un ponte tra culture", reso possibile da Agema Corporation, coinvolgerà ben 36 città.
Sono previste passeggiate, escursioni in bicicletta e a piedi. Segnalo infine che circa il 40% dei beni aperti sono fruibili da persone con disabilità fisica.

Tuti i singoli dettagli li trovate nel sito ufficiale divisi per Regione

 

Dettagli

Dove e quando

XIX EDIZIONE GIORNATA FAI DI PRIMAVERA - 660 beni in tutte le Regioni

  • Date : 26 Marzo, 2011 - 27 Marzo, 2011
  • Sito web

Salva l'evento nel calendario (formato iCal)