The story of film - an odyssey

di Andrea Mancaniello // pubblicato il 17 Settembre, 2012

Un’opera monumentale, un’impresa impegnativa che ha richiesto più di cinque anni di lavoro, The story of film – an odyssey è il documentario più completo mai realizzato per raccontare la settima arte, il Cinema, che attraverso le sue visioni è entrato nell’immaginario di milioni di persone cambiando per sempre l’antropologia umana.

Il regista irlandese Mark Cousins ha costruito una vera e propria cavalcata, in quindici episodi di un’ora ciascuno, nella storia dei film e non solo di Hollywood, ma anche di altre cinematografie che con il loro emergere sulla scena internazionale hanno influenzato in modo determinante le opere a seguire. Grandi registi di fama internazionale ci conducono per mano alla scoperta del grande Cinema mondiale e delle sue meraviglie.

Il primo episodio abbraccia il periodo dal 1895 al 1918 con gli albori di una nuova forma d’arte, la scoperta di Thomas Edison che la visione accelerata di più immagini in sequenza crea l’illusione del movimento, la prima proiezione dei fratelli Lumiere con l’arrivo del treno a terrorizzare gli spettatori e i primi tentativi di creare un racconto per immagini dopo il brivido nuovo dei primi film, semplici riprese della realtà.

La nascita di Hollywood e l’ascesa di star come Charlie Chaplin e Buster Keaton, nella decade dal 1918 al 1928, quando l’invenzione del sonoro spazzò via in breve tempo un’intera generazione di attori del muto che non seppero adeguarsi. Gli anni ’30 con la nascita dei grandi generi americani, dall’horror, al western al musical e la brillantezza del Cinema europeo grazie a registi quali Alfred Hitchcock e Fritz Lang.

Con interviste a Paul Schrader, autore di Taxi Driver e regista di American gigolò, e Robert Towne, famoso per aver scritto Chinatown di Roman Polanski, si raccontano i difficili anni della seconda guerra mondiale, con l’industria cinematografica che prosegue la sua marcia consegnando alla Storia titoli come Quarto potere di Orson Welles e Cantando sotto la pioggia di Gene Kelly e Stanley Donen.
Il dopoguerra con l’affermazione mondiale del Neorealismo italiano di Roberto Rossellini e Vittorio De Sica, ma anche la scoperta di cinematografie lontane grazie a veri e propri maestri, come il giapponese Akira Kurosawa e l’indiano Satyajit Ray.

Bernardo Bertolucci introduce il discorso sul Cinema italiano all’inizio dei ’60 con Federico Fellini, Luchino Visconti e Pier Paolo Pasolini, la vitalità del Cinema europeo con lo svedese Ingmar Bergman, la francese Nouvelles Vaugues e il Free Cinema inglese.
Oltre oceano la nuova generazione degli anni ’70 con Brian De Palma, Francis Ford Coppola, Martin Scorsese, George Lucas e soprattutto Steven Spielberg arriva a mettere in crisi e demolire lo strapotere degli Studios, nasce la nuova Hollywood con opere prima impensabili come Guerre Stellari.
Il mondo è in subbuglio per le politiche reazionarie di Reagan e della Thatcher, il crollo del muro di Berlino porta al collasso il gigante sovietico e anche i film ne registrano le ripercussioni nel corso degli anni ‘80.

Nei ’90 è l’arrivo del digitale ad aprire nuovi orizzonti a ciò che può esser rappresentato sullo schermo, la Nuova Zelanda grazie alla trilogia de Il signore degli anelli firmata Peter Jackson crea un nuovo polo industriale che può competere con Hollywood. Infine gli anni 2000 e le nuove sfide dell’arte cinematografica in un mondo sempre più sovraccarico d’immagini.

Grazie alla BIM Distribuzione di Valerio De Paolis l’intera serie di documentari è presentata nelle sale di alcune delle principali città italiane in sette differenti appuntamenti a cui è possibile accedere con biglietto giornaliero o con un più economico abbonamento a tutte le proiezioni.
L’evento avrà inizio il prossimo 25 settembre e si svilupperà ogni martedì sera per le sette settimane successive fino al 6 novembre, ad eccezione di Mestre dove le proiezioni inizieranno il 2 ottobre.
Per la città di Firenze invece gli appuntamenti con The story of film – an odyssey sono fissati il lunedì a partire da oggi 17 settembre e per le sei settimane fino al 22 ottobre, nella bellissima cornice liberty del Cinema Odeon recentemente rinnovato.
Per tutti coloro che non avranno modo di partecipare all’evento sarà presto possibile consolarsi con l’immancabile edizione in dvd.

Elenco dei cinema che ospiteranno le proiezioni di The story of film - an odyssey

  • Bari: Cinema Il Piccolo, via Nicola Giannone de Maioribus, 4 - 70127 Bari - Santo Spirito
  • Bologna: Cinema Lumiere, via Azzo Gardino, 65 - 40122 Bologna
  • Firenze: Cinema Odeon, via de’Sassetti, 1 - 50123 Firenze
  • Genova: Cinema Corallo, via Innocenzo IV, 13 - 16128 Genova
  • Mestre (Venezia): Cinema Corsino, Corso del popolo, 30 - 30174 Mestre (Venezia)
  • Milano: Cinema Anteo, via Milazzo, 9 - 20121 Milano
  • Padova: Multisala Porto Astra, via Santa Maria Assunta, 20 - 35125 Padova
  • Roma: Cinema Greenwich, via Giovanni Battista Bodoni, 59 - 00153 Roma
  • Torino: Cinema Massimo, via Giuseppe Verdi, 18 - 10124 Torino
 

Dettagli

Didascalie immagini

In copertina:
Rashomon (1950)
di Akira Kurosawa

- Locandina italiana
- Charlie Chaplin in Luci della città (1931) / Peter Lorre
  in M il mostro di Düsseldorf (1931) di Fritz Lang
- Toshiro Mifune in Rashomon (1950) di
  Akira Kurosawa / Toshiro Mifune e Machiko Kyô in
  Rashomon (1950) di Akira Kurosawa / Il lamento sul
  sentiero
(1956) di Satyajit Ray / Il regista Satyajit Ray
  sul set di Aparajito (1957)
- Federico Fellini sul set di 8 ½ (1963),
  foto Tazio Secchiaroli
- Buz Luhrman / Jane Campion / Jafar Panahi /
  Lars von Trier

ELENCO EPISODI

  • Episodio 1: 1895-1918 - Il mondo scopre una nuova forma d’arte. 1903-1918 - Il brivido diventa racconto
  • Episodio 2: 1918-1928 - Il trionfo del cinema americano e i suoi primi ribelli
  • Episodio 3: 1918-1932 - I grandi registi ribelli nel mondo
  • Episodio 4: Gli anni ‘30. I grandi film americani di genere e la brillantezza dei film europei
  • Episodio 5: 1939-1952 - La devastazione della guerra e un nuovo linguaggio filmico
  • Episodio 6: 1953-1957 - Il racconto enfatico. Il cinema mondiale sul punto di esplodere
  • Episodio 7: 1957-1964 - La scossa del Nuovo. Forme moderne di cinema nell’Europa occidentale
  • Episodio 8: 1965-1969 - Le “Nouvelles Vagues”. Nuove ondate si propagano nel mondo
  • Episodio 9: 1967-1979 - Il Nuovo Cinema Americano
  • Episodio 10: 1969-1979 - I registi radicali negli anni ‘70 raccontano lo stato della Nazione
  • Episodio 11: Gli anni ‘70 e oltre. Nuovi linguaggi nel cinema popolare
  • Episodio 12: Gli anni ‘80 - Cinema e protesta in giro per il mondo
  • Episodio 13: 1990-1998 - Gli ultimi giorni della celluloide prima dell’arrivo del digitale
  • Episodio 14: Gli anni ‘90. I primi giorni del digitale. La realtà perde la concretezza in America e in Australia
  • Episodio 15: Gli anni 2000 e oltre. Il cinema completa il giro: il futuro dei film