Museo di S. Marco: nella Biblioteca di Michelozzo il video del raggio di luce sull’Annunciazione

di Federica Falleri // pubblicato il 21 Marzo, 2015

Fino alla riforma del capodanno del 1° gennaio 1750, per i fiorentini, ma anche nel Regno Unito e in Svezia,  il 25 marzo era il primo giorno dell’anno. Però, per evitare confusioni, anche nel granducato di Toscana venne introdotto il calendario di Gregorio XIII ormai adottato quasi ovunque nell'Europa cattolica, ma anche molti stati protestanti già dall'inizio del diciottesimo Secolo.
Nel convento di San Marco, poco dopo il 1440, il Beato Angelico affrescò l’Annunciazione, una fra le sue opere pittoriche più ammirate e universalmente nota. Realizzata in una posizione che riceve la luce naturale da una finestra di sinistra su una parete volta a est - probabilmente in origine più piccola di quella attuale - i primi chiarori mattutini colpiscono l’affresco intridendo i colori che cambiano tonalità col variare dell’intensità della luce.
Beato Angelico, Annunciazione irradiata dalla luce (fronte)
Nei giorni 25 e 26 marzo prossimi, in occasione della Festa dell’Annunciazione, il Museo di San Marco offre l’opportunità di seguire il video realizzato nel 2013 da Caroline Duchatelet. Circa quaranta minuti di proiezione che raggiunge il culmine con l’esplosione luminosa di un raggio di sole. Lo schermo rivela i dettagli di cosa avviene sull’affresco e, attraverso "25 marzo", la sensazione di trovarsi in una notte buia, in attesa dell’aurora che farà emergere dall’oscurità prima il portico, poi l’Angelo e infine la Vergine.
Beato Angelico, Annunciazione irradiata dalla luce (lato)
Yannick Haenel, sottolinea: “Siamo andati a vedere l’affresco di Fra’ Angelico la mattina del 25 marzo, giorno dell’Annunciazione. Abbiamo atteso, all’alba, l’arrivo della luce. Abbiamo visto il primo raggio di sole toccare l’angelo, poi la Vergine. Abbiamo assistito a ciò che, senza dubbio, Fra’ Angelico aveva previsto: il compimento del mistero dell’Annunciazione attraverso la luce della pittura”. 

 

Dettagli

Didascalie immagini

  1. Beato Angelico, Annunciazione irradiata dalla luce (fronte) (courtesy Museo di San Marco, Firenze)
  2. Beato Angelico, Annunciazione irradiata dalla luce (particolare laterale) (courtesy Museo di San Marco, Firenze)

In copertina:
Beato Angelico, Annunciazione irradiata dalla luce (lato) (courtesy Museo di San Marco, Firenze)

Le proiezioni, nei giorni 25 e 26 marzo 2015,
si terranno nella Biblioteca di Michelozzoalle
ore 15, 16, 17, 18 e 19 - a ogni proiezione
potranno assistere gruppi di massimo quindici persone
con ingresso è gratuito, ma prenotazione obbligatoria
(museosanmarco@polomuseale.firenze.it
o telefonando al numero + 39 055 238 8608).

Mappa