L’ombra e la quiete

di Federica Falleri // pubblicato il 16 Maggio, 2014

La Fondazione Festival Pucciniano, in occasione  delle celebrazioni per l’anniversario dei 110 anni di Madama Butterfly., propone una serie di eventi ispirati al fascino e la bellezza delle arti giapponesi sulle note dal capolavoro di Giacomo Puccini.
Madama butterflay 60 festival puccini
Il primo evento in programma  sabato 17 e domenica 18 maggio nela Sala Belvedere del l Gran Teatro di Torre del Lago, è  “l’ombra e la quiete" con:

  • Mostre - ore 10.00 - 13.00 e 15.00 - 19.30
    - Ikebana Scuola Sogetsu - l’arte giapponese di disporre i fiori.
    - Bonsai - la bellezza e la potenza di un albero racchiusa in un vaso. 
    - Suiseki - l’arte giapponese di disporre pietre trovate in natura ed aventi un aspetto particolare.
    - Shitakusa - coltivazione di piccole piante erbacee o piccoli arbusti in un contenitore per essere abbinate all’elemento principale dell’esposizione: bonsai o suiseki.
    - Shodo - l’arte delle calligrafia. 

Sabato 17 maggio
ore 11.00 apertura e inaugurazione mostra.
ore 11.30 Cha no yu (Cerimonia del tè) eseguita da Letizia del Magro. Prenotazione obbligatoria e alle prime sedici persone sarà possibile degustare questo particolare tè giapponese (matcha).

Domenica 18 maggio
ore 16.00:   dimostrazione di Ninjutsu – Bujutsu ovvero la pratica di esercitazione Virtuosa e Morale dei leggendari Guerrieri Nipponici curata dal maestro Maurizio Pucci e Tengu Academy
Ninjutsu – Bujutsu rappresentano la pratica di esercitazione Virtuosa e Morale dei leggendari Guerrieri Nipponici, le vie marziali sopravvissute alla modernizzazione di fine 800 che sono arrivate fino a noi grazie ad alcuni maestri che le hanno passate al mondo. Le tecniche sono caratterizzate da un sapiente uso ed una profonda conoscenza del corpo umano.
L ombra e la quiete
Nella  mostra saranno poi  esposte tre calligrafie (shodo) del maestro Franco Pagliarulo dove gli ideogrammi sono come quadri artistici davanti ai quali soffermarsi e meditare.
Luciana Queirolo la maggior esponente del settore porterà i tre suiseki più particolari della sua collezione. Suiseki letteralmente: "pietra lavorata dall'acqua" è l'arte giapponese di disporre pietre con una particolare forma trovate in natura. Si distingue tra "pietre paesaggio" (sansui-kei-seki) e "pietre oggetto" (keisho-seki). Le prime riflettono paesaggi come montagne, laghi e fiumi, mentre le pietre oggetto hanno forme che ricordano animali o sculture.
Carlo Cipollini esporrà i suoi bonsai e basterà osservarli per comprendere quanti anni di studio e lavoro ci siano in quegli alberi.
Gran teatro giacomo puccini
Silvia Orsi ci porterà nel mondo particolarissimo delle Shitakusa arte nata verso la seconda metà degli anni ’80 grazie alla Signora Keiko Yamane (una studente del Maestro Saburo Kato).
Letteralmente tradotta con “pianta che sta sotto”, tra gli amanti dei bonsai e dei suiseki è più nota come “piante da compagnia”. L’arte delle Shitakusa consiste nella coltivazione di piccole piante erbacee o piccoli arbusti in un contenitore (secondo alcuni canoni e regole frutto dell’esperienza orientale, basata su tecniche colturali raffinate, tramandate da grandi maestri) per essere abbinate, una volta divenute “mature”, all’elemento principale dell’esposizione – bonsai o suiseki – per caratterizzare la stagione ed il luogo di provenienza dello stesso creando una gradevole armonia all’interno del tokonoma.
A concludere la mostra l'esposizione di ikebana della scuola Sogetsu. Nata nel 1927 è la scuola che ha rivoluzionato il mondo di questa arte grazie ad installazioni di varia grandezza che sono state anche utilizzate in anni passati per scenografie di opere liriche (Turandot a Ginevra e Lione). Le allieve toscane di Luca Ramacciotti proporranno i vari stili di questa opera mentre il maestro realizzerà un ikebana di grandi dimensioni. Luca Ramacciotti,  da anni,  tiene corsi e  workshop  con dimostrazioni di ikebana in tutta Italia  oltre a partecipare a trasmissioni  televisive  e realizzare  allestimenti per manifestazioni di  moda. 

 

Dettagli

Didascalie immagini

  1. Logo di Madama Butterflay del 60° Festival Puccini (courtesy Fondazione Festival Pucciniano)
  2. Una veduta del Gran Teatro Giacomo Puccini (courtesy Fondazione Festival Pucciniano)

In copertina:
L'ombra e la quiete (logo) (courtesy Fondazione Festival Pucciniano)

Mappa

Dove e quando

  • Date : 17 Maggio, 2014 - 18 Maggio, 2014
  • Sito web

Salva l'evento nel calendario (formato iCal)