Life, Animated

di Andrea Mancaniello // pubblicato il 20 Gennaio, 2017

Life animated 1Nel 1995 Owen Suskind era un bambino di tre anni esuberante e chiacchierone, ma improvvisamente smise di parlare, isolandosi e interrompendo ogni comunicazione col mondo; iniziò a mostrare irrequietezza, insonnia, difficoltà motorie e gravi disturbi del linguaggio, prigioniero di quella terribile malattia dello sviluppo neurologico comunemente nota come autismo.
Questa patologia è una perdita di contatto con la realtà che genera la creazione parallela di un esclusivo mondo interiore in cui il soggetto si rinchiude come in una fortezza, sostituendo una personale e distorta visione delle cose a ogni percezione esterna di ciò che lo circonda.
I genitori Ron e Cornelia erano disperati, gli unici momenti in cui il bambino pareva avere un po' di serenità erano quelli dedicati ai suoi amatissimi cartoni animati, perciò non destò troppo stupore se la prima frase pronunciata da Owen dopo oltre un anno di silenzio fu la ripetizione di una battuta di Ursula, la cattiva strega del mare nel film La sirenetta di John Musker e Ron Clements.
Life animated 2
Il padre del piccolo Owen, giornalista premio Pulitzer del Wall Street Journal Ron Suskind, un giorno ebbe l’intuizione d’indossare sulla mano il pupazzo di Iago - il pappagallo complice del malvagio Jafar nel disneyano Aladdin - che il bimbo aveva tra i giocattoli, gli rivolse così qualche domanda e quello fu il primo insperato colloquio tra loro.
Owen aveva memorizzato ogni attimo e ogni battuta dei classici animati Disney, iniziò a usarli come tasselli con cui costruire un lessico di frasi già composte, utili a comunicare all’esterno le proprie emozioni.
Life animated 3
Partendo dal volume in cui Ron ha raccontato il viaggio di suo figlio per riconnettersi col mondo usando codici e personaggi dell’universo animato, il regista premio Oscar Roger Ross Williams ha realizzato il documentario Life, Animated vincitore del premio per la regia al Sundance Film Festival, nei cinema italiani dal prossimo 2 febbraio distribuito da I wonder pictures.
Owen che al momento delle riprese aveva già compiuto ventitre anni racconta nel film la sua confusione interiore di allora e l’improvvisa impossibilità a comprendere il linguaggio delle persone intorno.
Life animated 4
Attraverso interviste, brani dai cartoons preferiti e una visualizzazione animata del percorso interiore con cui il bambino si è creato una mappa del mondo comprensibile, il film segue Owen in tappe importanti della sua vita - il diploma o la prima storia d’amore con Emily - punteggiate dai suoi appuntamenti al 'Club Disney' in cui aiuta altri ragazzi come lui a uscire dall’isolamento.
Interessanti paralleli tra i classici Disney e gli eventi della vita introducono alla visione di Owen: Il re leone come invito all’indipendenza individuale, Bambi e la necessità di staccarsi dalla madre o Il gobbo di Notre Dame che ben esprime il sentimento di emarginazione per la diversità.
Life animated 5
Life, Animated è un ritratto sincero, senza visioni edulcorate, commovente, senza strumentalizzazioni del dolore, in cui è facile immedesimarsi; perché in fondo le difficoltà di Owen appartengono alla sfida più grande con cui ognuno è invitato a confrontarsi: crescere!

 

Dettagli

Didascalie immagini

  1. Locandina italiana
  2. Owen Suskind
  3. Il piccolo Owen / Il primo dialogo tra padre e figlio attraverso il pupazzo di Iago / I genitori di Owen, Cornelia e Ron Suskind
  4. La prima fidanzata: Emily / Il giorno del diploma / Walter il fratello maggiore di Owen / Il regista Roger Ross Williams con la famiglia Suskind
    (foto © Jay L. Clendenin / Los Angeles Times)
    (fonte)
  5. Gli amici animati dei classici animati Disney
    .
    (© 2016 A&E Television Networks LLC)

In copertina:
Owen Suskind protagonista del film (© 2016 A&E Television Networks LLC)

SCHEDA FILM

  • Titolo originale: Life, Animated
  • Regia: Roger Ross Williams
  • Con: Owen Suskind, Cornelia Suskind, Walter Suskind, Ron Suskind, Jonathan Freeman, Gilbert Gottfried, Alan Rosenblatt, Michelle Garcia Winner, Emily Jathas, Sean Bailey, Keri Putnam, Nina Aronson, Jacob Barbera, Emmet Bilbo, Patrick Birmingham, John Bogasky, Zachary Dangle, Sarah Davidson, Ben Ellison, Shannon Flannery, Sarah Grenoble, Tess Howell, Chris Ingram, Molly Ivy, Jessica Krupit, Bobby Lyndon, Alex Oh, Stephanie Polito, Diego Rabellino, Joshua Robin, Morris Rosenberg, Beryl Rosenblum, Katherine Scleparis, Julie Silverstein, Zachary Taitz, Lillie Toenniessen, Rennee Vienneau, Jessica Waxler, Michael Wrotnowski
  • Soggetto: Ron Suskind dal suo libro Life, Animated: a story of sidekicks, heroes and autism
  • Fotografia: Tom Bergmann
  • Musica: Dylan Stark, T. Griffin
  • Montaggio: David Teague
  • Animazioni originali: Mac Guff
  • Produzione: Julie Goldman e Roger Ross Williams con Carolyn Hepburn e Christopher Clements in associazione con Lindsay Richardson e Shanti Avirgan per A&E Indie Films e Motto Pictures
  • Genere: Documentario
  • Origine: USA, 2016
  • Durata: 92’ minuti