Gli YES concludono il Tour Europeo 2016 in Italia

di Federica Falleri // pubblicato il 29 Maggio, 2016

Yes band logoYES, la leggendaria band di rock progressive, concluderà in Italia il tour europeo 2016 partito da Glasgow lo scorso 27 aprile e, attraverso 27 tappe, arrivato ieri a Milano (Barclays Teatro Nazionale), questa sera a Padova (Gran Teatro Geox), il 31 maggio a Firenze (Obihall) e il 1° giugno al Teatro Olimpico di Roma.
Per i fan  l’opportunità di vivere l’esperienza unica di ascoltare dal vivo, e per intero, due album tra i più rappresentativi: “Fragile” (del 1971) e, per la prima volta in assoluto, “Drama” (del 1980) fra cui i brani più amati “Roundabout”, “Long Distance Runaround”, “Heart of the Sunrise”, “Machine Messiah”, “Into the Lens” e “Tempus Fugit”.
DramaFra l'altro vengono presentati proprio nello stesso ordine degli album di studio originali e il chitarrista Steve Howe, ha ribadito: “E’ la prima volta che suoniamo interamente Drama, non abbiamo suonato la maggior parte della canzoni di Drama per 30 anni”, mentre il batterista Alan White, aggiunge: “Drama è un album magnifico, e abbiamo deciso che era ora di riportare sul palco tutta la sua energia." 
Gli YES hanno recentemente perso il co-fondatore Chris Squire - che con Jon Anderson costituì il groppo nel 1968 - un grande lutto per tutto il mondo del rock, così, a imbracciare il basso in questo tour, è Billy Sherwood che ha avuto il coraggio di accogliere una sfida impossibile permettendo agli YES di onorare la memoria di Chris Squire alla maniera dei musicisti.
Yes live lr
La band si esibisce con questa formazione: Steve Howe (chitarra); Alan White (batteria); Geoff Downes (tastiere); Jon Davison (voce); Billy Sherwood (basso).
Fragile (1971)Di recente la band è stata in tour negli Usa insieme ad un'altra leggenda del rock, i Toto, accolti da un grandissimo entusiasmo di pubblico e, da poco, su Itunes è stato ripubblicato il catalogo dalla Warner a cui si aggiungono Drama e Fragile su vinile.
Caratterizzati da uno stile prog sinfonico unico nel rock, da composizioni molto lunghe e dall’uso di testi mistici e cosmici, la band ha conosciuto il grande successo nel 1971 con due tra i loro dischi più famosi, “The YES Album” e, appunto,  “Fragile”. Hanno registrato ventuno album e vinto premi prestigiosi tra cui vari Grammy. Tra le icone più influenti del rock (apprezzati oggi quanto lo erano negli anni settanta) gli YES hanno mantenuto un pubblico fedelissimo, continuando costantemente ad attrarre nuove folle di appassionati di musica nel corso di quasi cinquant'anni di eccezionale carriera.

 

Dettagli

Didascalie immagini

  1. Yes (logo della band) (fonte)
  2. Drama (1980)
    copertina del disco
  3. Yes dal vivo in concerto
  4. Fragile (1971)
    copertina del disco

In copertina:
Gli Yes dal vivo
[particolare]

Fragile (1971) 
1. Roundabout
2. Cans and Brahms
3. We Have Heaven
4. Southside of the Sky
5. Five Percent for Nothing
6. Long Distance Runaround
7. The Fish (Schindleria Praematurus)
8. Mood for a Day
9. Heart of the Sunrise

Drama (1980)
1. Machine Messiah
2. White Car
3. Does It Really Happen?
4. Into the Lens
5. Run Through the Light
6. Tempus Fugit

Mappa

Dove e quando