Egitto mai visto

di Fabiola Pinzi // pubblicato il 27 Maggio, 2009

Prorogata al 10 gennaio 2010

Nel castello del Buonconsiglio di Trento, il più importante complesso monumentale del Trentino Alto Adige, è conservata un’importante raccolta di reperti dell’antico Egitto. A tale raccolta vengono ora affiancate due collezioni di grande rilevanza archeologica, costituite dai ritrovamenti che il grande Ernesto Schiaparelli, archeologo famoso soprattutto per la scoperta della tomba di Kha, raccolse durante gli scavi effettuati fra il 1905 e il 1920 nelle necropoli di Gebelein e Assiut, città mitica dove, secondo la tradizione copta, trovò rifugio la Sacra Famiglia nella sua fuga in Egitto. Seguendo le orme degli esploratori che fra l’Ottocento e gli inizi del Novecento portarono alla luce queste affascinanti testimonianze di misteriose civiltà sepolte da millenni, i visitatori potranno rivivere l’intensa emozione delle loro scoperte.

L’esposizione permetterà di ammirare, in anteprima mondiale, centinaia di bellissimi reperti che, contornati da suggestive ricostruzioni scenografiche, rivelano i segreti della vita terrena e ultraterrena nell’Antico Egitto. Proveniente dal Museo Egizio di Torino, una selezione di sarcofagi lignei stuccati e dipinti e corredi funerari comprendenti oggetti d’uso quotidiano, vesti e vasellame, tutto in un eccezionale stato di conservazione. Nella mostra saranno esposte anche alcune mummie del Primo Periodo Intermedio e Medio Regno, una sepoltura in tronco e una in cesta.

L’esposizione riveste una indubbia rilevanza culturale e scientifica, poiché per la prima volta consente un esame esaustivo di tutti i materiali portati alla luce dalla importante Missione Archeologica Italiana. Queste straordinarie testimonianze del passato si affiancheranno alla sezione egizia del Castello del Buonconsiglio, donata alla città a metà Ottocento dal trentino Taddeo Tonelli, ufficiale dell’impero austro-ungarico, affetto anch’egli dall’”Egittomania” che, come una corsa all’oro, aveva acceso in tutta Europa la gara fra nobili, studiosi e avventurieri per accaparrarsi i preziosi “cimeli” egizi. La raccolta comprende diverse steli, maschere funerarie, amuleti, monili e ornamenti vari, resti di mummie sia umane che animali e alcuni “ushabty” (rappresentazioni in miniatura di servitori funerari che dovevano accudire il defunto nello svolgimento delle attività ultraterrene).

Tra gli oggetti più interessanti, oltre alle raffigurazioni di Osiride, divinità dell’oltretomba, spiccano le statuette in legno di Nekhbet, divinità raffigurata nelle sembianze di un avvoltoio, una mummia di gatto, animale sacro che simboleggiava le proprietà benefiche del calore del sole e la divinità Uaget, rappresentata in forma di cobra.

Da ammirare la ricostruzione di una tomba rupestre, il pozzo con il sarcofago e i modellini che accompagnavano il defunto: barche con equipaggi, scene di lavori agricoli, offerte di alimenti e vasellame. Saranno ricostruiti anche la tenda e lo studio dell’archeologo. La mostra è curata dalle egittologhe Elvira D’Amicone e Massimiliana Pozzi per quanto riguarda la sezione del Museo Egizio di Torino e da Sabina Malgora, con il coordinamento del direttore Franco Marzatico, per la sezione del Castello del Buonconsiglio.

L’allestimento è a cura dall’architetto Michelangelo Lupo mentre le installazioni scenografiche sono di Gigi Giovanazzi. Fotografie e riprese video sono a cura di Giorgio Salomon. Il catalogo è una coedizione della Soprintendenza Archeologica di Torino e del Castello del Buonconsiglio di Trento.

 

Dettagli

modello di scultore

  • Corredo di Neb-em-Khis
    Fine Primo Periodo Intermedio (2100 a. C. - 1900 a. C.)
    Torino, Soprinetndenza Museo Egizio
  • Mummia di gatto
    epoca tarda, I sec a.C.-I sec. d.C.
    Trento, Castello del Buonconsiglio
  • Modello di imbarcazione
    Fine Primo Periodo Intermedio (2100 a. C. - 1900 a. C.)
    Torino, Soprintendenza Museo Egizio
  • Maschera funeraria
    XXVI - XXX Dinastia
    Castello del Buonconsiglio
  • Modello di scultore
    Fine Primo Periodo Intermedio (2100 a. C. - 1900 a. C.)
    Torino, Soprinetndenza Museo Egizio

 

Inormazioni per visite guidate, laboraori
education@buonconsiglio.it

Il museo per l'insegnante e per le scuole

Mappa

Dove e quando

EGITTO MAI VISTO. Collezioni inedite dal Museo Egizio di Torino e dal Castello del Buonconsiglio di Trento

  • Date : 29 Maggio, 2009 - 10 Gennaio, 2010
  • Indirizzo: Castello del Buonconsiglio , Via Bernardo Clesio 5, Trento
  • Sito web

Salva l'evento nel calendario (formato iCal)

 
{!-- Google Maps Stuff