È online l’archivio della moda italiana

di Sara Pietrantoni // pubblicato il 16 Novembre, 2011

Chiunque voglia fare una ricerca relativa alla produzione ed alla storia delle più importanti case di moda italiane ha da oggi uno strumento in più: è stato infatti presentato il Portale Archivi della Moda del Novecento, nato nell'ambito del SAN, il Sistema Archivistico Nazionale, progetto che a sua volta è pensato con l'inteno di rendere fruibili ad un pubblico il più vasto possibile il ricchissimo patrimonio degli archivi italiani. Tale sistema ha infatti il compito di orientare gli utenti e collegare i diversi sistemi informativi archivistici dell'amministrazione archivistica o esterni ad essa; il SAN sarà inoltre anche il luogo nel quale confluiranno i progetti di digitalizzazione del patrimonio già completati (tra cui la Rete degli archivi per non dimenticare e il Portale delle imprese) o solo avviati (come ad esempio il Portale della musica e quello dell'architettura).

Nello specifico, l'archivio della moda mette a disposizione di tutti gli utenti un'incredibile quantità di dati relativi alla moda italiana: oltre duemila prodotti, 150 complessi archivistici, più di 500 oggetti digitali, assieme a 25 percorsi tematici, 80 biografie, schede di approfondimento e una storia della moda del secolo scorso, articolata per decenni. Attraverso la navigazione nel portale si potrà quindi ripercorrere la storia di uno dei settori fondamentali del made in Italy, che ha segnato in maniera inequivocabile, grazie alla creatività di stilisti, atelier, sartorie e case di moda, la storia del gusto del Novecento. 

 

Dettagli

Didascalie immagini

In copertina:
Pagina principale del Portale Archivi della Moda del Novecento (particolare)

Anna Magnani taglia il nastro al fianco di Emilio Federico Schuberth durante l'inaugurazione della boutique dello stilista
© Archivio storico Istituto Luce, Dial

Dove e quando