Donate agli Uffizi 4 opere di Giovanni Domenico Ferretti

di Erica Fattori // pubblicato il 08 Marzo, 2012

Una notizia appena battuta. SI tratta del generoso dono alla Galleria degli Uffizi da parte di un collezionista privato romano e che desidera restare anonimo.
Quattro tele, (cm 90x200) di alto tenore qualitativo, a soggetto mitologico degli anni trenta del diciottesimo secolo di uno dei significativi artisti fiorentini del periodo: Giovanni Domenico Ferretti (Firenze,1692 - 1768).
Ferretti 1e2
Per la Galleria, un'acquisizione che nobilita il patrimonio che  del Ferretti già conserva l'autoritratto, una Crocefissione e alcuni bozzetti.
Tre dei quattro dipinti donati raffigurano famiglie di satiri che giocano scambiandosi frutta e raccogliendo uva, bevendo o giocando nell’acqua. Nel quarto, invece, Diana, con arco e faretra, è addormentata sotto un albero e accompagnata da putti e da cani dormienti.
La serie, caratterizzata dalla resa attenta della muscolatura dei satiri, dall’allegra giocosità dei putti e dagli ampi brani di cielo e nuvole, dovette essere concepita per decorare una sala importante di qualche palazzo toscano non ancora identificato.
Ferretti 3e4
La direzione della Galleria degli Uffizi provvederà al restauro delle opere che, dopo l’intervento, saranno collocate temporaneamente nel Corridoio Vasariano, per poi passare nelle nuove sale dedicate espressamente alla pittura del Settecento fiorentino.

 

Dettagli

Didascalie immagini

  1. Da sinistra: Satiro e putti vendemmianti; Satiro e putti presso un vaso con tralci di vite
  2. Da sinistra: Diana dormiente; Guado con putto che copre con un tracio di vite le nudità della figura maschile.

In copertina:
Da sinistra: Satiro e putti presso un vaso con tralci di vite; Diana dormiente

Mappa

 
{!-- Google Maps Stuff