Dal tramonto all’Appia

di Sara Pietrantoni // pubblicato il 04 Luglio, 2012

Il luogo è uno dei più suggestivi di Roma, l'Appia Antica; l'evento è nuovo, ma sembra già destinato a diventare un classico dell'estate romana. Dal tramonto all'Appia è il titolo della manifestazione che, dal 6 all'8 luglio, renderà protagonista l'area tra Capo di Bove, il Mausoleo di Cecilia Metella e la chiesa medievale di san Nicola nel Castrum Caetani con concerti di musica classica e jazz, visite guidate alle aree archeologiche, degustazioni, mostre, performance e proiezioni. Il tutto tra le sei del pomeriggio e mezzanotte, quando il caldo torrido di queste giornate lascia lo spazio ad una brezza leggera che invoglia ad uscire e trascorrere del tempo all'aria aperta.
Due signore si fanno fotografare vicino ad una statua sulla via appia antica poco dopa la villa dei quintili
Tra gli eventi in programma, a Capo di Bove, l'inaugurazione della mostra fotografica Marmo, Latte e Biancospino. Si tratta di una serie di immagini, esposte fino a dicembre, che mostrano l'Appia da un punto di vista diverso: non più (o non solo) i resti archeologici, ma soprattutto l'aspetto, definiamolo così, etno-gastronomico. Curata da The Peer Gallery, le circa quaranta fotografie esposte sono divise in tre grandi macro-aree: il paesaggio (il marmo del titolo), l'attività rurale e la vita dei pastori (il latte, appunto) e il vissuto di quei luoghi (il biancospino). Immagini quasi magiche, provenienti per la maggior parte dall'archivio di Antonio Cederna, che questi luoghi li ha frequentati a lungo ed intensamente, fotografando di continuo ruderi e paesaggi, l'assalto della città sulla campagna e il progressivo alterarsi (legale e non) di un territorio ampio, difficile da tutelare ma la cui tutela andrebbe messa al primo posto della lista delle (tante) cose da fare per il patrimonio storico-artistico della città.
Antonio cederna e la moglie maria grazia presso la necropoli etrusca di norchia
Accanto alle fotografie di Cederna altri scatti, parte della collezione della stessa Peer Gallery, sono principalmente istantanee: una passeggiata sull'antico selciato romano, una pennichella estemporanea, un picnic in compagnia dei ruderi...tutte immagini che testimoniano il rapporto tra la strada e le persone che la vivono, occasionalmente o meno, caricando di significati ulteriori quelle che per qualcuno, più distratto di altri, solo solo rovine di un tempo che fu. 
Pecore al pascolo presso il ninfeo della villa dei quintili

 

Dettagli

Didascalie immagini

  1. Due signore si fanno fotografare vicino ad una statua sulla Via Appia Antica poco dopa la Villa dei Quintili (The Peer Gallery)
  2. Antonio Cederna e la moglie Maria Grazia presso la necropoli etrusca di Norchia (Archivio Cederna)
  3. Pecore al pascolo presso il Ninfeo della Villa dei Quintili (Archivio Cederna)

In copertina:
Pecore al pascolo presso il Ninfeo della Villa dei Quintili, particolare (Archivio Cederna)

In copertina
Pecore al pascolo presso il Ninfeo della Villa dei Quintili  (Archivio Cederna)

Due signore si fanno fotografare vicino ad una statua sulla Via Appia Antica poco dopa la Villa dei Quintili  (The Peer Gallery)

Antonio Cederna e la moglie Maria Grazia presso la necropoli etrusca di Norchia (Archivio Cederna)

Mappa

Dove e quando

Dal tramonto all'Appia

  • Date : 06 Luglio, 2012 - 08 Luglio, 2012
  • Indirizzo: Parco dell'Appia Antica - Capo di Bove

Salva l'evento nel calendario (formato iCal)

 
{!-- Google Maps Stuff