“Bronze” alla Royal Accademy of Arts di Londra

di Adele Tacchi // pubblicato il 03 Luglio, 2012

Se lo fate subito, trovate voli low cost davvero a prezzo simbolico, per non perdere "Bronze" alla Royal Accademy of Arts di Londra.
Si annuncia una mostra senza precedenti che celebrerà i vari usi del bronzo focalizzando su ogni aspetto storico, geografico e stilistico. Suddivisa tematicamente con opere provenienti dalla preistoria, "Bronze" sarà la prima esposizione a presentare oltre cinquemila anni di storia del bronzo. 
Interculturale, rara nella sua scala e ambizione con oltre 150 dei più raffinati bronzi provenienti da Asia, Africa ed Europa, disposta tematicamente, con molte opere esposte per la prima volta nel Regno Unito, "Bronze" raggruperà notevoli reperti classici e contemporanei. Le varie sezioni analizeranno la figura umana, animali, oggetti, alti e bassi rilievi, divinità e busti.
Bronze
Presenti prestigiosi bronzi dell’antica Grecia e del periodo Romano ed Etrusco così come rari oggetti medioevali. Il Rinascimento sarà rappresentato da artisti come Ghiberti, Donatello, Cellini, il tardo Giambologna, De Vries per un'esplorazione unica di pratiche artistiche, una comprensione delle proprietà fisiche e delle carateristiche del bronzo, con la rara opportunità di ammirare i migliori esempi dell’uso del materiale in un unico luogo.
Head with crown
Tra i lavori piu’ antichi in mostra vi sarà Carro del Sole (Museo Nazionale, Copenhagen), una statua in bronzo e oro eseguita nel XIV secolo AC e considerata tesoro nazionale della Danimarca; antichi vasi rituali Cinesi, tra cui Elephant-shaped vessel, Dinastia Shang, 1200-1050 AC (Musee Guimet, Parigi), un esempio ‘zun’ dalla forma zoomorfica, che spicca per la sua impressionante grandezza.
Sarà presente anche il nostro capolavoro dell’arte Etrusca, la Chimera d’Arezzo appunto del Museo Archeologico Nazionale di Firenze.
Chimera of arezzo, etruscan, c. 400 bce
Recenti scoperte archeologiche saranno incluse nel percorso espositivo come il magnifico Ritratto di Ré Seuthes III, primo periodo Ellenistico, (Museo Nazionale Archeologico, Sofia), scoperto recentemente durante gli scavi archeologici in Bulgaria, e il Crosby Garrett Helmet, un elmo equestre Romano, trovato nella regione del Cumbria (Regno Unito) nel 2010, e ora parte di una collezione privata.
Giovanfrancesco rustici
Rilevante la presenza di bronzi rinascimentali, tra questi saranno inclusi Santo Stefano di Lorenzo Ghiberti, 1425-29, una delle statue visibili sulla facciata della chiesa di Orsanmichele qui a Firenze; il gruppo scultoreo Predica del Battista, (1506-11) di Giovanfrancesco Rustici, alla cui progettazione e realizzazione partecipò Leonardo da Vinci e che fu innalzato sopra la Porta Nord (del nostro Battistero fiorentino (conservato al Museo del Bargello) e Fucina di Vulcano, rilievo di Adriaen de Vries del 1611 (Bayerisches Nationalmuseum, Monaco di Baviera).
Athlete, roman copy of hellenistic original, school of lysippos
Bronzi firmati da artisti come Rodin, Boccioni, Picasso, Jasper Johns, Moore, Beuys e Bourgeois rapresenteranno il meglio del Diciannovesimo secolo fino ai giorni nostri come a esempio L’Età del Bronzo, c. 1976 (Victoria and Albert Museum, Londra) di August Rodin, I nudi di schiena di Henri Matisse, quattro monumentali bassorilievi, 1901- 31 (Tate Modern, Londra), Baboon and Young di Pablo Picasso, 1951 (Minneapolis Institute of Arts), Ale Cans di Jasper Johns, 1960 (Ludwig Museum, Cologna) e Spider IV di Louise Bourgeois, 1996 (The Easton Foundation, New York).  
Barthelemy prieur acrobat c. 1600
Il bronzo, una lega composta principalmente da rame e piccole quantità di tino, zinco e piombo, è usato come mezzo artistico dal oltre cinque millenni. Per durezza e resistenza, l’utilizzo del materiale dalla sua scoperta, e stato insolitamente vario. Una sezione della mostra sarà dedicata al complicato processo necessario per produrre il bronzo, dando l’opportunità ai visitatori di scoprire come sono fatti i calchi e i modelli, che possono poi essere rifiniti da una varietà di tecniche.
Louise bourgeois, spider iv, 1996
La mostra sara’ accompagnata da un ricco catalogo che esaminera’ le prime origini del materiale in Nord Africa, nel Medio Oriente e in Cina; la maestria degli artisti dell’antica Grecia e dell’antica Roma; i successivi sviluppi in Asia e in Africa; la fioritura del bronzo durante il Rinascimento Europeo; e il suo uso nell’ epoca moderna. Il catalogo, un’ esclusiva testimonanzia di opere d’arte ispirate dallo stesso materiale, conterra’ oltre 150 immagini a colori disposte cronologicamente che porteranno il lettore attraverso un viaggio temporale, che traccerà il lavoro degli scultori di bronzo e delle fonderie. Autore del catalogo il Professor David Ekserdijan.  

 

Dettagli

Didascalie immagini

  1. Bronze
    locandina
    (courtesy Royal Accademy of Arts)
  2. Head with Crown, 14 th –early 15 th century,
    Zinc and brass, H. 24 cm, The National Commision for Museums and Monuments Lagos. Photo © 2012. Photo Scala, Florence
    (courtesy Royal Accademy of Arts)
  3. Chimera of Arezzo, Etruscan, c. 400 BCE
    Bronze, 78.5 x 129 cm, Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana, Photo Antonio Quattrone, Florence
    (courtesy Royal Accademy of Arts)
  4. Giovanfrancesco Rustici The Pharisee, St John the Baptist and The Levite from The Sermon of Saint John the Baptist, 1511
    Bronze 267 x 93 x 71 cm, Bronze 272 x 90 x 70 cm Bronze 262 x 103 x 60 cm. Opera di Santa Maria del Fiore. The restoration of the sculpture has been done with the sponsorship of the Association 'Friends of Florence‘. Photo Antonio Quattrone, Floren
    (courtesy Royal Accademy of Arts)
  5. Athlete, Roman copy of Hellenistic original, school of Lysippos, from Herculaneum
    H. 118 cm. Museo Archeologico, Naples, inv. no. 5626. Photo copyright 2011, Scala, Florence courtesy of the Ministero Beni e Attività Culturali
    (courtesy Royal Accademy of Arts)
  6. Barthelemy Prieur, Acrobat, c. 1600
    H 29.3 cm. Skulpturensammlung, Staatliche Museen zu Berlin. Photo Jorg P. Anders copyright 2011, Scala, Florence/BPK, Ber
    (courtesy Royal Accademy of Arts)
  7. Louise Bourgeois, Spider IV, 1996
    Bronze, 203.2 x 180.3 x 53.3 cm, Collection The Easton Foundation, courtesy Hauser & Wirth and Cheim & Read, Photo Peter Bellamy, © Louise Bourgeois Trust
    (courtesy Royal Accademy of Arts)

In copertina:
The Chariot of the Sun, Trundholm, Zealand, Early Bronze Age, detail,
14 th century BCE, Bronze and gold , 95 x 60 x 25 cm, National Museum, Copenhagen, Photo Roberto Fortuna & Kira Ursem The National Museum of Denmark
(courtesy Royal Accademy of Arts)

Mappa

Dove e quando

BRONZE

  • Date : 15 Settembre, 2012 - 09 Dicembre, 2012
  • Indirizzo: Royal Accademy of Arts - Burlington House Piccadilly, London W1J 0BD, United Kingdom
  • Sito web

Salva l'evento nel calendario (formato iCal)

 
{!-- Google Maps Stuff