Affreschi tardomedievali a Matera

di Federica Falleri // pubblicato il 02 Novembre, 2014

Nella neoeletta Capitale Europea della Cultura per il 2019, sotto il pavimento della Cappella del Presepe - dove si sta svolgendo uno scavo archeologico collegato ai lavori in corso - sono emersi importantissimi resti di due cappelle preesistenti che conservano testimonianze di decorazione a fresco.
Matera 2
Infratti, tra gli affreschi ancora leggibili vi sono brani tardomedievali ed altri già pienamente rinascimentali, vicini per qualità e cifra stilistica, alle più importanti testimonianze della pittura non solo rupestre diffusa a Matera e nel territorio contermine.
Matera3
Scoperta che aggiunge un prezioso tassello alla storia della grande fabbrica materana e rende necessario approfondire le ricerche portando avanti con la massima attenzione il fondamentale scavo.
Matera4
Vi aggiorneremo non appena avremo ulteriori dettagli.

 

Dettagli

Didascalie immagini

  1. Tre vedute dello scavo sotto il pavimento della Cappella del Presepe a Matera (courtesy Soprintendenza Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici della Basilicata, foto Beatrice Carriero)
  2. Matera, alcuni affreschi rinvenuti nella Cappella del Presepe (courtesy Soprintendenza Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici della Basilicata, foto Beatrice Carriero)
  3. Matera, particolare di un affresco rinvenuto nella Cappella del Presepe (courtesy Soprintendenza Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici della Basilicata, foto Beatrice Carriero)

In copertina:
Matera
veduta
(Foto © Andrea Mancaniello)

Mappa